A pochi giorni dall’inizio del festival di Yulin, il Ministero dell’Agricoltura e degli Affari Rurali della Cina ha reso ufficiale la sua posizione: i cani sono i nostri compagni e non “bestiame”. Anche se questi ultimi non sono mai rientrati nel catalogo del bestiame da macello.

Invece per le specie selvatiche è stato fatto un retro front da parte del ministero dell’agricoltura, ed alcuni animali da pelliccia come cani procione, volpe argentata, visoni, verranno mantenuti all’interno del catalogo è considerati cibo.
Quello che speriamo in futuro che si scelga una misura realmente incisiva, in modo da segnare in maniera definitiva il DOG AND CAT MEAT TRADE non escludendo, ma garantendo anche il riscatto delle specie protette provenienti dal mondo del WILDLIFE

Anche se ci aspettavamo un DIVIETO su scala nazionale, siamo comunque felici per questa nuova posizione del governo Cinese, la quale nonaveva mai preso posizione rispetto a questo fenomeno.
Il nostro auspicio è che questa decisione influenzi in modo significativo YULIN FESTIVAL e tutta la regione del Guangxi .
Nel frattempo ACTION PROJECT ANIMAL continuerà a lottare dalla prima linea, per garantire protezione e benessere animale in tutto il territorio Cinese.