Cambogia. Nonostante le autorità si siano impegnate a reprimere il commercio di carne di cane – e il 90% dei cambogiani afferma che dovrebbe essere fermatoil commercio è ancora fiorente, come dimostra un arresto avvenuto nei giorni scorsi.

Un camion che trasportava 700 chilogrammi di carne di cane da Banteay Meanchey a Kampong Thom, passando per Siem Reap, è stato intercettato dal Dipartimento provinciale dell’Agricoltura all’altezza della Strada Nazionale 6. Nel distretto di Prasat Bakong, alle 01:30 del 16 agosto 2022.

Secondo i funzionari, il camion era guidato da Nan Chat, un uomo di 25 anni del villaggio di Prayut, comune di Tumnup, distretto di Batheay, provincia di Kampong Cham.

Prima dell’intercettazione, il camion stava trasportando carne di cane dalla provincia di Banteay Meanchey per essere distribuita nella provincia di Kampong Thom, ma la forza specializzata del Dipartimento provinciale dell’Agricoltura ha fatto irruzione e ha confiscato 700 chilogrammi di carne di cane e li ha portati al Dipartimento provinciale dell’Agricoltura per bruciarli.

Di recente, il Dipartimento dell’Agricoltura, delle Foreste e della Pesca della provincia di Siem Reap ha emesso un avviso che vieta il commercio di macellazione di cani senza autorizzazione, ma sembra che questo ordine sia stato ampiamente ignorato.

Fonte: khmer times https://bit.ly/3PuD3BT

SOSTIENICI